Giovanni Verrando
Dulle Griet

01 – Dulle Griet (2010)   per ensemble amplificato
02 – Third born unicorn, remind me what we’re fighting for (2009)   per violino elettrico ed elettronica
03 – First born unicorn, remind me what we’re fighting for (2001)   per flauto amplificato
04 – Quartetto n.3 (2003): I. Rapido, mobile   per quartetto d’archi
05 – Quartetto n.3 (2003): II. Esile/orchestrale   per quartetto d’archi
06 – Second born unicorn, remind me what we’re fighting for (2002): I. Frenetico violento   per pianoforte
07 – Second born unicorn, remind me what we’re fighting for (2002): II. Lento, non calmo   per pianoforte
08 – Il ruvido dettaglio celebrato da Aby Warburg (2002): I. Frenetico   per ensemble
09 – Il ruvido dettaglio celebrato da Aby Warburg (2002): II. Teso, curando i dettagli   per ensemble
10 – Triptych #2 (2008): I. Musikplastik #2   per ensemble elettrico
11 – Triptych #2 (2008): II. Harmonic domains #3   per ensemble elettrico

mdi ensemble
RepertorioZero
Pierre-André Valade   direttore

Etichetta AEON
Numero di catalogo AECD 1328
Data di pubblicazione 01/07/2013
ACQUISTA IL CD
ITUNES

Il titolo Dulle Griet si riferisce a un dipinto di Pieter Bruegel il Vecchio: “Margherita la Pazza” è un personaggio della tradizione fiamminga che rappresenta la megera, cioè la donna che dà libero corso alla propria rabbia. Parimenti, l’ambiente che caratterizza questo disco è alquanto elettrico e rumoroso, il suono degli strumenti è a volte praticamente indistinguibile, con numerosi passaggi estremamente fini, quasi inudibili, che si alternano con sequenze rumorose, agitate e dinamicamente sature.
Una musica strana, aperta all’immaginazione. [Pierre Michel]

DULLE GRIET: RECENSIONE di Cesare Fertonani su AMADEUS